By VENEZIANO DOTT. WALTER 18 Oct, 2017

Con il termine endodonzia, si indica quella branca dell’odontoiatria che cura le patologie che affliggono la polpa dentale.

Spesso siamo portati a credere che sia lo smalto dei denti a corrompersi più facilmente, in virtù dell’azione diretta della carie.

In realtà, la polpa dei denti, ovvero la parte interna e molle degli stessi, dove risiedono le terminazioni nervose, è altrettanto esposta in termini di rischi: capita infatti a volte che delle microfratture in superficie, prive di sintomi evidenti e individuabili solo mediante strumenti diagnostici di laboratorio (dunque invisibili a occhio nudo), lascino penetrare nel cuore del dente gli acidi che causano la carie. Questi ultimi, una volta depositati all’interno dell’alloggiamento pulpare, iniziano a fare il loro lavoro, vale a dire a corrompere il dente dall’interno.

Ma c’è dell’altro: le cause della degradazione pulpare non si limitano alla semplice carie; i traumi all’arcata dentale, ad esempio, possono non lasciare tracce all’esterno ma determinare un principio di corruzione all’interno del dente. Così come le infezioni parodontali possono propagarsi dalle gengive alla polpa senza mai affiorare all’esterno.

Obiettivo dell’endodonzia è dunque la preservazione dei denti afflitti da gravi patologie, le stesse che fino a non pochi decenni fa potevano essere curate solo tramite estrazione.
By VENEZIANO DOTT. WALTER 18 Oct, 2017
Con il termine gnatologia, e nello specifico gnatologia neuromuscolare, si intende quel ramo dell’odontoiatria che tratta i disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare, dei muscoli del viso e del collo – con una particolare attenzione a quelli coinvolti nella masticazione e nella fonazione – e dei fenomeni di cefalea derivanti da una cattiva occlusione dentale.
By VENEZIANO DOTT. WALTER 18 Oct, 2017

Nel linguaggio medico, l’implantologia è quella branca dell’odontoiatria che studia e pratica metodi di sostituzione di denti mancanti con protesi realizzate in materiali compatibili con gli apparati organici del cavo orale.

In particolare sono le gengive e le ossa attorno al quale esse sono disposte a essere coinvolte, dal momento che gli impianti insistono in varie maniere su di esse. Anche se ormai esistono numerose tecniche di implantologia – alcune delle quali estremamente diverse tra loro per metodologie, strumenti e materiali utilizzati – in genere si tende a ricondurre le tipologie di protesi impiantabili nel cavo orale a due grandi famiglie: le protesi mobili e quelle fisse.

By VENEZIANO DOTT. WALTER 18 Oct, 2017

Utilizzato in svariati campi della scienza medica, come ad esempio la riparazione di danni muscolari o per decongestionare tessuti e fibrille infiammate, il laser a luce pulsata viene sempre più impiegato anche nel campo della medicina estetica.

Basti pensare all’uso che se ne fa per la depilazione del corpo, al fine di penetrare in profondità nella cute, e di bruciare i bulbi piliferi, per avere un risultato a lungo termine di qualità superiore rispetto alle altre tecniche.

Un altro utilizzo della tecnica laser a luce pulsata nell’ambito estetico ha a che fare con la pulizia del viso, e compito di questo articolo è proprio quello di evidenziare i vantaggi di questa tipologia di trattamento per la cura di numerose patologie dermatologiche.
By VENEZIANO DOTT. WALTER 05 Sep, 2017

Questo tecnica di implantologia odontoiatrica consiste in un intervento minimamente invasivo, che negli ultimi anni sta sempre più prendendo piede negli studi dentistici più all'avanguardia. Non prevede tagli delle gengive e conseguenzialmente non prevede punti di sutura.

Con questa tecnica si possono risolvere e curare diversi casi, il tutto questo a patto che vi sia ancora una quantità di osso sopra gengivale abbastanza consistente da effettuare l’intervento. Se lo strato osseo non fosse abbastanza spesso, si dovrà procedere con un intervento classico.

La tecnica transmucosa ha un minor costo generale, garantisce la possibilità di mangiare cibi solidi subito dopo l’intervento e ha un basso rischio di infezioni post-operatorie. Gli impianti in titanio che vengono utilizzati hanno la stessa qualità e durabilità degli impianti classici. Molto spesso si legge che gli interventi classici sono i più durevoli, ma è falso: infatti gli impianti sono i medesimi, e cambia soltanto la strada che viene intrapresa per installarli.
By VENEZIANO DOTT. WALTER 29 Aug, 2017

Stiamo assistendo in questo ultimo periodo ad una massiccia crescita dei casi oncologici anche nel settore dentistico, e non solo nel nostro paese. Condurre una vita il più possibile sana, cercare di curarsi e rimanere in salute nel modo migliore possibile in totale autonomia ormai sono metodi che portano a risultati limitati.

Per cercare di prevenire fino in fondo la comparsa di un grave problema di salute come una formazione tumorale, è buona norma rivolgersi a specialisti per diagnosi preventive e controlli estemporanei a cadenza periodica. Questo non solo per prevenire i tumori, ma anche ogni forma di malattia neoplastica. La prevenzione e la cura di sé stessi è la migliore arma che possiamo brandire contro queste terribili malattie.
By VENEZIANO DOTT. WALTER 18 Oct, 2017

Con il termine endodonzia, si indica quella branca dell’odontoiatria che cura le patologie che affliggono la polpa dentale.

Spesso siamo portati a credere che sia lo smalto dei denti a corrompersi più facilmente, in virtù dell’azione diretta della carie.

In realtà, la polpa dei denti, ovvero la parte interna e molle degli stessi, dove risiedono le terminazioni nervose, è altrettanto esposta in termini di rischi: capita infatti a volte che delle microfratture in superficie, prive di sintomi evidenti e individuabili solo mediante strumenti diagnostici di laboratorio (dunque invisibili a occhio nudo), lascino penetrare nel cuore del dente gli acidi che causano la carie. Questi ultimi, una volta depositati all’interno dell’alloggiamento pulpare, iniziano a fare il loro lavoro, vale a dire a corrompere il dente dall’interno.

Ma c’è dell’altro: le cause della degradazione pulpare non si limitano alla semplice carie; i traumi all’arcata dentale, ad esempio, possono non lasciare tracce all’esterno ma determinare un principio di corruzione all’interno del dente. Così come le infezioni parodontali possono propagarsi dalle gengive alla polpa senza mai affiorare all’esterno.

Obiettivo dell’endodonzia è dunque la preservazione dei denti afflitti da gravi patologie, le stesse che fino a non pochi decenni fa potevano essere curate solo tramite estrazione.
By VENEZIANO DOTT. WALTER 18 Oct, 2017
Con il termine gnatologia, e nello specifico gnatologia neuromuscolare, si intende quel ramo dell’odontoiatria che tratta i disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare, dei muscoli del viso e del collo – con una particolare attenzione a quelli coinvolti nella masticazione e nella fonazione – e dei fenomeni di cefalea derivanti da una cattiva occlusione dentale.
By VENEZIANO DOTT. WALTER 18 Oct, 2017

Nel linguaggio medico, l’implantologia è quella branca dell’odontoiatria che studia e pratica metodi di sostituzione di denti mancanti con protesi realizzate in materiali compatibili con gli apparati organici del cavo orale.

In particolare sono le gengive e le ossa attorno al quale esse sono disposte a essere coinvolte, dal momento che gli impianti insistono in varie maniere su di esse. Anche se ormai esistono numerose tecniche di implantologia – alcune delle quali estremamente diverse tra loro per metodologie, strumenti e materiali utilizzati – in genere si tende a ricondurre le tipologie di protesi impiantabili nel cavo orale a due grandi famiglie: le protesi mobili e quelle fisse.

More Posts
Share by: